Annabelle: con degli amici ci siamo riguardati tutta la più recente produzione horror di James Wan, i due Insidious e The Conjuring. Estendendo poi a Insidious 3 e Annabelle.
E' diretto da John Leonetti, bravo direttore della fotografia di tanti film (tra cui i sopracitati) e regista di alcune merde infami, come Mortal Kombat 2 e The Butterfly Effect 2... notate il trend?
In Annabelle ci sono degli 'attori' che fanno cose, nessun membro del cast avrà un futuro nel mondo del cinema, I guess.
La storia è un prequel/spin off di The Conjuring: si racconta la storia della bambola Annabelle che appare più volte in quel film.
Praticamente è Chucky senza essere divertente.
Allarme rosso per sceneggiatura particolarmente stupida: giovane coppia in attesa, incontrano vicini di mezza età e fanno qualche battuta sulla figlia scappata con un gruppo di hippy, più tardi lei guarda un servizio in tv su Charles Manson.... ah, dimenticavo: c'è anche una battuta su lui che non chiude la porta a chiave.
Bam, in serata due cultisti tra cui la figlia dei vicini li attacca e quasi uccide entrambi.
Alla faccia dei sottili suggerimenti subliminali...
Idiozie del genere proseguono lungo tutto il film, lo svolgimento è di una banalità micidiale: la bambola è posseduta da un demonio, comincia lentissimo, prosegue lento e cesso; interviene un prete, fa una brutta fine.
Annabelle è un film realizzato seguendo il più trito e banale degli schemi.
L'unico aspetto vagamente originale è la spiegazione dei rumori che vengono dal piano di sopra...vedere per capire.
...ma visto che non dovreste volerlo vedere, lo racconto: per buona parte del film, lei sente rumori di gente che cammina provenienti dal piano di sopra. Ci scherza su, vicini rumorosi e rompicoglioni.
In realtà è il demonio che cammina a testa giù mentre invisibile.
Escludendo film indipendenti, è il peggiore horror che abbia visto da anni.