Silver Spoon (gin no saji, stagione 2): salvo qualche piccola variazione, la crew produttiva dietro la seconda stagione di Silver Spoon è la medesima della prima, sarebbe stato strano il contrario. Altri 11 episodi che vanno a sommarsi ai precedenti, una serie complessivamente di 22 che ha il suo peggior difetto nell'essere sviluppata da un manga attualmente in corso. La serie non finisce e poco si sviluppa in termini di trama.
...non che ci sia una trama vera e propria.
La storia è decisamente character driven, gli sviluppi sono tutti intorno alla crescita emotiva e mentale dei personaggi. In questo senso qualcosa si muove, il ritmo è comunque molto lento e, tanto per fare un esempio, la relazione tra Hachiken e Mikage, pur con qualche passo avanti in termini di 'manifestazioni d'interesse', resta essenzialmente al palo.
...non che sia un anime romantico.
A dirla tutta, il problema e la forza di Silver Spoon sono la stessa cosa: un anime che vuole raccontare un 'fenomeno sociale' come la scuola di agraria e che, pur avendo protagonisti e sottotrame romantiche (e non), tende a mantenere il proprio focus essenzialmente su questo. Sembra il commento ad alcune storie di Batman, quando si dice: 'protagonista della storia è Gotham'. Praticamente la stessa cosa: protagonista della storia è la scuola di agraria, il cibo naturale e tante delle questioni sociali legate all'alimentazione.
E' vero, è altrettanto vero che lo spettatore tenda comunque a prendere interesse per le vicende personali, perché sono ben rappresentate e proposte, e vorrebbe quindi vedere ANCHE quelle arrivare da qualche parte.
La dichiarazione finale del protagonista, nell'epilogo dell'ultimo episodio, è un po' troppo facile e sembra voler confermare qualcosa di auto-evidente già negli episodi principali, solo per dare un senso di vaga chiusura alla serie.
Si chiaro: Silver Spoon è un anime d'oro. Animazione e narrazione di massimo livello e mirata molto in alto rispetto al target demenziale e brutto del mercato giapponese. Silver Spoon è un cartone animato da guardare perché è assolutamente raro.
Ho anche cominciato a leggere il manga nel frattempo (ricordo essere di Hiromu Arakawa, quella di Fullmetal Alchemist), la storia è riprodotta molto fedelmente, due cose a riguardo: 1) sembra evidente che A-1 Pictures non seguirà l'esempio di Bones provando a dare un finale originale per l'animazione alla serie, è facile immaginare che non vedremo una seconda serie di Silver Spoon prima di molto tempo (se mai); 2) l'ultimo episodio del cartone si colloca tra il capitolo 75 e il capitolo 76, quindi a metà del volume 9. L'ultimo volume uscito del manga è l'undicesimo... prima di avere materiale sufficiente a una seconda serie ci vorrà davvero molto tempo.