Lone Survivor: basato sul romanzo omonimo di non-fiction, scritto dall'unico sopravvissuto all'operazione militare lì raccontata, Lone Survivor è un filmone americano militare di stampo moderno che va a impilarsi in quel filone da Black Hawk Down ad Act of Valor. Più vicino ad Act of Valor come budget.
Il film è tutto raccontato in flashback, dal primo minuto (a dire il vero dal titolo) lo spettatore già sa che il tutto si concluderà con un unico sopravvissuto, sa anche chi sarà quest'unico sopravvissuto: tutto il film è solo un testimoniare le modalità della morte degli altri.
E' diretto da Peter Berg, lo dico subito perché è un buon film ed è strano provenendo dal regista di Battleship e Hancock. A suo favore ricordo anche The Rundown, uno dei migliori film di sempre con The Rock.
I seal coinvolti a vario titolo nella missione sono Mark Wahlberg, Taylor Kitsch (John Carter, voglio che la sua carriera finisca quanto prima), Emile Hirsch (oltre al nome somiglia pure fisicamente a Taylor), Ben Foster ed Eric Bana.
Lone Survivor funziona a due livelli: i giocatori di Call of Duty/Medal of Honor/Battlefield lo apprezzeranno al pari di Act of Valor per la fedele ricostruzione dei migliori corpi militari dell'esercito americano; il secondo è quello propagandistico, molto evidente.
Nessuno viene abbandonato, nessuno si arrende, un marine vale un centinaio di arabi, non tutti gli arabi odiano l'america solo quelli cattivi la odiano e gli americani sono lì per proteggere gli arabi buoni contro gli arabi cattivi e anche gli arabi buoni odiano gli arabi cattivi e preferiscono gli americani, etc etc.
Avete presente i classici film d'azione anni '80, sia quelli realmente fatti negli anni '80 sia quelli fatti oggi? In tutti questi film c'è una costante quasi paradigmatica: l'eroe deve beccarsi un proiettile e far circa finta di niente.
In Lone Survivor, tutti i seal si beccano svariati proiettili e non solo, continuano ad andare avanti che neppure un Terminator sarebbe rimasto così impassibile davanti al danno fisico progressivamente subito.
Riassumendo: Act of Valor è uscito a inizio 2012, Lone Survivor è uscito a fine 2013. Conta quasi due anni ed è una più che legittima quantità di tempo da far passare: Act of Valor resta migliore sotto qualsiasi punto di vista, ma Lone Survivor risponde bene alla cronica mancanza di film di guerra nella cinematografia contemporanea.